LA BAIA DI KOTOR

The Boka Bay Main

Spesso definito come il fiordo più meridionale d'Europa, la Baia di Kotor è in realtà un fiume sommerso in canyon. Le alte montagne che circondano la costa, proteggono la baia dal mare aperto e dal freddo clima invernale del nord. Questo permette la crescita di una grande varietà di vegetazione mediterranea: agave, palma, mimosa, oleandro, kiwi, melograno e erbe medicinali possono tutti fiorire a queste temperature.

La baia è divisa naturalmente in quattro parti più piccole - Herceg Novi, Risan, Kotor e Tivat.  Herceg Novi mostra un buon connubio di stili architettonici romantici, bizantini e orientali, mentre Risan è conosciuta per i resti della cultura classica, dominata dai ruderi della villa di un patrizio romano con bellissimi pavimenti a mosaico. Kotor, una città fortificata protetta dall'UNESCO, è l'antico centro costiero e culturale che ha resistito a innumerevoli invasioni nel corso dei secoli e ora attrae una vivace folla di turisti in estate per le sue splendide chiese e piazze.

Sede di Porto Montenegro, Tivat è il cuore della fiorente industria turistica della costa. Oltre al continuo fiorire lungo la città di nuovi ristoranti, bar e caffè per la vivace comunità nautica, Tivat si vanta anche di numerose calette nei dintorni e del maggior numero di giornate di sole di qualsiasi città sulla baia.

Una volta luogo di residenza estiva della regina illirica Teuta, e poi scelta come località balneare durante l'epoca romana, medievale e veneziana, il porto dalle acque profonde di Tivat è stato trasformato in una base navale austriaca alla fine del 19 ° secolo. Notevolmente ampliato dalla Jugoslavia, elementi della costruzione originale del 1800 sono oggi ancora visibili nella pietra lungo il litorale.